Lo scopo dello scouting tecnologico è quello di ottenere un vantaggio competitivo identificando opportunità e minacce generate dai progressi tecnologici. Significa anche trovare le giuste capacità tecnologiche per affrontare queste sfide.

Secondo il professor René Rohrbeck, lo scouting tecnologico ha quattro obiettivi principali:

  1. Identificazione precoce delle tendenze tecnologiche e delle interruzioni nel settore;
  2. Aumentare la consapevolezza e sensibilizzare sui problemi e sulle soluzioni tecnologiche disponibili;
  3. Mostrare come le tecnologie innovative possono trasformare l'azienda;
  4. Facilitare la fornitura di tecnologie esterne attraverso una rete di scout.

Lo scouting tecnologico è un processo complesso suddiviso in due fasi.

Fase 1. Roadmap tecnologica

Innanzitutto è necessario individuare quali sono le iniziative strategiche aziendali, e quali i problemi da risolvere. Solo allora, si cerca la soluzione tecnologica più adeguata. Questo processo è un catalizzatore per il cambiamento. Quando vengono presentate innovazioni che possono trasformare il business, gli imprenditori sono ispirati ad agire.

Fase 2. Attuazione

Il passo successivo dopo aver presentato le soluzioni ai clienti è assistere nell'implementazione della tecnologia e nello sviluppo del modello di business attorno a queste tecnologie.

Oltre alle soluzioni tecnologiche è necessaria una squadra di scout con esperienza, conoscenza del processo di innovazione, buone capacità relazionali e una vasta esperienza tecnologica. Gli scout possono essere dipendenti o consulenti esterni.

Sviluppa la tua organizzazione attraverso un processo sostenuto di apprendimento, miglioramento e innovazione attraverso l'adozione delle ultime tecnologie.