Il Gruppo Financiero Banorte (Banco Mercantil del Norte) è un istituto finanziario messicano che integra una delle quattro maggiori banche del Messico in termini di attività e prestiti. Banorte Seguros (BS) offre i suoi servizi di assicurazione vita, medica, auto e danni attraverso i canali bancari e tradizionali.  

“Quando Salvador Alonso, CEO di BS, ci ha parlato della necessità di definire un Piano Strategico di Trasformazione Digitale (PETD), abbiamo compreso la sua chiara intenzione di guidare personalmente questa trasformazione dal vertice dell'azienda”, afferma Cristina Moreno, Project Manager di Opinno. “Tenendo presente che il successo di qualsiasi piano di trasformazione digitale dipende in gran parte dal fattore umano e dal coinvolgimento di tutto il team, l'inizio non poteva essere migliore”.  

Noi di Opinno intendiamo la trasformazione digitale come un cambiamento fondamentale nel modo in cui le aziende creano valore, implementando tecnologie e processi, nuovi modi di lavorare e trasformando la cultura e la leadership.  

Prima di iniziare il percorso di BS Digital Transformation, era importante conoscere il contesto esterno del settore assicurativo, nonché lo stato di maturità digitale e le esigenze dell'azienda 

La pandemia ha spinto il settore assicurativo ad avviare questa trasformazione, guadagnando agilità, concentrandosi sempre più sulle nuove esigenze dei clienti e mettendo in evidenza il valore dei propri canali distributivi per offrire un servizio senza soluzione di continuità, un'esperienza cliente personalizzata e il massimo valore possibile. La Trasformazione Digitale è già, in sintesi, un percorso chiave da seguire per gli assicuratori. 

Per determinare lo stato di maturità digitale di Banorte Seguros, abbiamo attuato un processo di autodiagnosi condotto dal team di gestione in diverse aree. Il risultato ha collocato l'azienda al livello Be Digital, uno stadio intermedio in questo tipo di trasformazione, determinato dall'opinione condivisa nell'organizzazione.  

Noi di Opinno abbiamo un nostro modello di Trasformazione Digitale in cui vengono valutate diverse categorie, a partire dalla visione digitale, che sarà l'ispirazione per l'intero piano, definendo ciò che vogliamo realmente raggiungere. La visione di BS è molto specifica sotto questo aspetto: diventare una compagnia leader nel settore che offre ai propri assicurati un'esperienza digitale eccellente, personalizzata e senza interruzioni. 

Una volta stabilita la visione, è necessario definire le priorità strategiche che ci permetteranno di realizzarla al meglio. Il nostro modello prevede di fornire chiarezza e focus strategici durante tutto il processo. Per questo motivo, riteniamo che le priorità strategiche debbano essere espresse in modo chiaro e conciso, come “migliorare l'esperienza del cliente” o “adottare nuovi modelli di business”, e che non debbano andare oltre le 3-5 priorità.  

Una delle chiavi di un buon PETD, che non sempre viene presa in considerazione, è quella di saper combinare la strategia con la successiva esecuzione del piano, in modo che possa avvenire senza problemi anche senza la presenza della nostra azienda. Per questo motivo, ad ogni priorità strategica assegniamo un OKR (Objectives and Key Results – Obiettivi e Risultati Chiave), che deve essere quantificabile e misurabile. 

Le aree chiave sono quelle su cui è necessario lavorare per una trasformazione digitale di successo. Si tratta della direzione strategica, che deve essere chiara, adattabile e condivisa da tutta l'organizzazione; dei soft enabler per promuovere il talento umano, le competenze digitali o l'innovazione e l'attenzione al cliente; infine, degli hard enabler che integrano tutto ciò che è legato alla tecnologia e ai processi, come la governance dei dati e altri.  

Sulla base delle aree di azione, definiamo l'elenco dei progetti necessari per raggiungere le priorità strategiche. Anche in questo caso, la concisione e la chiarezza sono fondamentali. La roadmap raggruppa i progetti in una timeline che include i risultati attesi, in modo da poterli valutare in termini di impatto sulla trasformazione digitale dell'organizzazione. 

Per guidare questa trasformazione nel dettaglio, abbiamo elaborato delle schede per ciascun progetto, stabilendo metriche chiare che ci permettono di conoscere il reale impatto della Trasformazione Digitale sul business.  

Infine, noi di Opinno crediamo che il nostro PETD debba essere attuabile per i nostri clienti, quindi abbiamo indicato le necessità di un follow-up per ogni progetto, in modo che Seguros Banorte abbia un piano chiaro per i prossimi passi, con una roadmap che può estendersi tra i 3 e i 5 anni. Un periodo in cui il valore aggiunto e l'impatto potenziale di un PETD ben progettato saranno fondamentali per il successo della trasformazione digitale dell'azienda.