IntuizioniUn incontro con Vivienne Ming

Un incontro con Vivienne Ming

Ming, riconosciuta dalla BBC come una delle 100 donne più influenti al mondo, è stata una formatrice collegata alla Singularity University e al Redwood Center for Theoretical Neuroscience presso l'Università di Berkeley, In California, dove ha condotto la sua ricerca in neuroprotesi cognitive, ha anche fondato cinque aziende lungo la strada.



L'ultimo, Socos Labs concentra il suo lavoro sull'utilizzo della tecnologia per massimizzare il potenziale umano ed è composto da esperti indipendenti che utilizzano l'apprendimento automatico, neuroscienze ed economia per esplorare il futuro della mente umana e il suo potenziale. Le sue ricerche riguardano le discipline dell'educazione, della salute mentale, dell'inclusione e del futuro del lavoro.

Più che dell'intelligenza artificiale, Vivienne Ming preferisce parlare di persone, fare una chiamata a focalizzare lo sviluppo dell'intelligenza artificiale sotto lo sguardo umano e accettare che lei non risolverà magicamente problemi che gli esseri umani non sono stati in grado di risolvere o che sono al di là della sua comprensione.

Rivolgersi ad una prestigiosa università vale la pena, ma l'analisi di Ming suggerisce che la gente probabilmente va al college per il motivo sbagliato. "Studiano lì perché pensano che sia una garanzia di ottenere un lavoro ben pagato e non si sbagliano, ma questo non li rende migliori in quello che fanno"
 

Scarica il documento