NotiziaGli studenti IED trascorrono le loro giornate assorbendo le conoscenze innovative dei consulenti Opinno

Gli studenti IED trascorrono le loro giornate assorbendo le conoscenze innovative dei consulenti Opinno

Gli studenti del Master in Design e Innovazione dello IED, Istituto Europeo di Design, hanno trascorso una giornata con Daniel Sanz, uno dei consulenti innovativi di Opinno per approfondire il tema dell'innovazione nell'era digitale.

Gli studenti del Master in Design e Innovazione dello IED, Istituto Europeo di Design, hanno trascorso una giornata con Daniel Sanz, uno dei consulenti innovativi di Opinno per approfondire il tema dell'innovazione nell'era digitale. Questi quindici studenti sono attualmente impegnati in un rigoroso programma presso la scuola di design, composto da visite aziendali e colloqui digitali durante tutto l'anno per inserirli nel contesto aziendale. L'obiettivo di essere in un ambiente aziendale è incoraggiare "il pensiero divergente e analizzare il design attuale da diverse prospettive". Per inserirsi ulteriormente nel contesto aziendale, gli studenti partecipano a casi di studio in cui lavorano su progetti di consulenza che pongono il design come chiave per risolvere le sfide aziendali. 

Daniel Sanz di Opinno ha guidato la sessione presentando l'importanza dell'innovazione mentre il mondo sta attraversando una trasformazione digitale. Il suo scopo era fornire agli studenti una visione per affrontare le sfide del design nel nostro mondo in continua evoluzione e globalizzazione. Pertanto, Sanz ha descritto le diverse metodologie applicate ai nostri progetti di consulenza: 

Design Thinking 

Il design thinking si concentra sul processo di progettazione sul risultato finale. Questo processo coinvolge tecniche incentrate sull'uomo per risolvere i problemi in modo innovativo. Il design thinking si svolge in un ambiente di gruppo interdisciplinare per riunire prospettive uniche e creative provenienti da ambienti diversi. 

Lean startup 

La metodologia lean startup cerca di accelerare il processo di sviluppo del prodotto attraverso l'iterazione. Piuttosto che lanciare un prodotto sul mercato senza il feedback dei consumatori, la metodologia lean richiede che un prodotto venga testato e perfezionato fino a quando l'esperienza del cliente non si dimostrerà ideale. Questa metodologia riduce rischi e costi, migliorando nel contempo l'esperienza utente complessiva. 

Agile e open innovation 

L'open innovation è una metodologia che comprende soluzioni innovative esterne. Lo scopo della partecipazione esterna, sia attraverso l'associazione con società di consulenza innovativa che con istituzioni pubbliche, è aumentare e migliorare l'innovazione interna all'interno di un'azienda. 

Spiegando queste metodologie agli studenti del Master in Design e Innovazione, Sanz ha dimostrato che l'innovazione è un servizio fornito da Opinno. Pertanto, il team di consulenti di Opinno applica queste metodologie per risolvere sistematicamente le sfide aziendali. Sebbene le metodologie siano strutturate, lasciano grande spazio alla creatività e all'ingegno. 

L'era dell'intelligenza artificiale 

Grandi paure e opportunità sono incentrate sulla discussione sull'intelligenza artificiale, ed è stata una discussione toccata da Daniel Sanz e dagli studenti di IED Design and Innovation. Le crescenti paure nell'era digitale sono legate all'etica e alla possibilità che la forza lavoro venga sostituita dalle macchine. I nostri consulenti hanno sottolineato che per ottenere i benefici dell'intelligenza artificiale, le aziende devono essere etiche e responsabili nel prendere decisioni, quindi i decisori devono essere consapevoli delle potenziali conseguenze negative che l'intelligenza artificiale può causare nella società, nell'economia, nell'ambiente e nel mondo nel complesso. 

Quando si tratta di sostituire lavoratori con le macchine, la possibilità esiste e deve essere riconosciuta, ma solo nel caso di lavori di routine e subappaltabili o che includono compiti ripetitivi. Le posizioni che richiedono intelligenza emotiva e capacità di gestione delle persone non rischiano di essere sostituite. In effetti, Forbes ha svelato le competenze necessarie per avere successo nel 2020 e sono molto orientate alle persone, il che significa che né un robot né una macchina rappresentano una minaccia. Gli studenti hanno lasciato il workshop illuminati e ben informati sulle tendenze dell'innovazione tecnologica ed entusiasti di continuare il loro viaggio nell'innovazione e nel design.