NotiziaFormazione in Agile Project Management per dirigenti bancari

Formazione in Agile Project Management per dirigenti bancari

Il nostro team tecnologico Opinno ha erogato una formazione molto speciale. I consulenti interni hanno mostrato ai dirigenti bancari l'approccio agile

Il nostro team tecnologico Opinno ha erogato una formazione molto speciale. I consulenti interni hanno mostrato ai dirigenti bancari l'approccio agile.

L'obiettivo della formazione era sia fornire ai manager di banca una conoscenza pratica di una metodologia che include Scrum, quanto trovare modi per implementare questo approccio nei diversi dipartimenti delle loro organizzazioni.

Agile è un approccio di project management strutturato e iterativo. Fornisce una metodologia ai team auto-organizzati per rispondere ai rapidi mutamenti dello sviluppo del prodotto. La metodologia Scrum definisce come viene sviluppato l'approccio al task in cui un team potrebbe essere coinvolto. Il punto di partenza di questo approccio si scompone in sprint, o intervalli costituiti da scatti regolari e di durata fissa, e impone un regime di contatto regolare con il cliente.

Il compito di Opinno era trasformare i professionisti bancari in product owner, ruolo della filosofia agile in modo che potessero diffondere la metodologia ai loro team e agli altri stakeholder nelle loro istituzioni.

Bank design thinking

Il progetto consisteva in un approccio chiamato "Learning by doing", che fornisce agli studenti un'esperienza pratica nella risoluzione dei problemi. Si articolava in tre fasi distinte:

- La prima fase consisteva nel trasportare gli allievi nella filosofia Agile e nella metodologia Scrum. Ciò che è stato fondamentale in questa fase è stata la pertinenza del profilo del Product Owner nei team di sviluppo agile e le responsabilità che accompagnano quel ruolo, che includono la possibilità di articolare storie dettagliate degli utilizzatori e di partecipare ai rituali giornalieri di scrum. Un'altra competenza chiave è essere in grado di rispondere alle domande dei clienti in qualità di product owner.


Lean startup

- La seconda fase è consistita nella formazione attraverso il Design Thinking: si tratta di una visione del prodotto dal punto di vista del cliente, che implica la creazione di nuove idee e strategie, convogliando metodi che rafforzano il modo in cui artisti e designer hanno sempre risposto al bisogno creativo. Altri temi a cui si è fatto riferimento durante questa fase sono stati i concetti di Lean Canvas e Customer Journey, modelli di business per imprenditori e clienti. Hanno fatto parte della formazione anche la metodologia Lean Start-up e il suo processo di validazione del prodotto e le strategie di riduzione del rischio. In questo contesto il Minimum Viable Product o MVP ha ricevuto un approfondimento.

- La terza parte del progetto si è concentrata sugli aspetti di Scrum dal punto di vista del Product Owner, in particolare il portafoglio di prodotti e lo sprint backlog come artefatti di Scrum, come stabilire le priorità ed elaborare gli approcci. Gli studenti hanno anche esaminato il Planning Poker, un metodo comunemente utilizzato nello sviluppo di software agile, nonché i Complexity Points, unità di misura utilizzate per stimare il lavoro necessario allo sviluppo del prodotto.