NotiziaLa tecnologia al salvataggio dei centri commerciali

La tecnologia al salvataggio dei centri commerciali

La battaglia tra il commercio online e quello dello shopping tradizionale potrebbe essere definita dal comfort contro l'esperienza. Quello che è chiaro in questi giorni è che la crescita e l'estensione dello shopping online sono qui per rimanere.

La battaglia tra il commercio online e quello dello shopping tradizionale potrebbe essere definita dal comfort contro l'esperienza. Quello che è chiaro in questi giorni è che la crescita e l'estensione dello shopping online sono qui per rimanere. 

Tuttavia, quando si acquista un prodotto online senza vederlo di persona si assume un certo rischio che l’ acquisto non soddisferà le proprie aspettative. Il processo di rimborso è di solito complesso e può essere superato solo andando di persona al negozio. 

Aggiungiendo a questo le opportunità per il trascorrere tempo libero e pause di ristoro durante lo shopping in un centro commerciale e si vede il motivo per cui i clienti vogliono ancora visitare questi siti luoghi in Spagna, rendendoli più popolari di shopping online anche in questa era di e-commerce. 

Nonostante questa scelta, lo shopping online continua a crescere: 10 anni di crescita inarrestabile in Spagna secondo lo studio per la Comisión Nacional de los Mercados y de la Competencia (CNMC). Nel 2016 il settore ha registrato una crescita netta del 20,8% e un valore di 24.000 milioni di euro. Dal 2007 e nonostante il crollo economico, le vendite sono triplicate. Ora quasi un terzo dell'intero paese fanno i loro acquisti online. 

La presenza di una minaccia per i centri commerciali è indiscutibile. Anche dopo aver fatto più che il doppio dei profitti dello shopping online nel 2016, la loro crescita è notevolmente diminuita. 

L'innovazione è l'unico modo per mantenere il loro vantaggio rispetto allo shopping online. In particolare, quello che serve ora è un modo per migliorare l'esperienza del cliente mentre questi sono effettivamente al centro commerciale, facendo shopping di persona. 

Almeno è così che uno dei nostri clienti l'ha capito: questa nota azienda ha contattato Opinno per sviluppare una strategia digitale che fungesse da mezzo per attirare più business verso i centri commerciali. Il nostro team ha capito che l'unico modo per ottenere il vantaggio rispetto al gigante dello shopping online è  fornire ai clienti un'esperienza fisica che permetta loro di godere l’esperienza dello shopping in carne e ossa, ma non online. 

Innovare o morire! 

Secondo un rapporto dell'Asociación Española de Centros y Parques Comerciales (AECC) i centri commerciali potrebbero aver fatto un aumento annuale del 3,6%, e 44.000 milioni di euro nel 2016, che è quasi il doppio di quanto è stato fatto dall'e-commerce, ma la minaccia online è reale. 

Per mantenere la loro posizione di leader nel settore commerciale, i centri commerciali devono essere consapevoli che i loro consumatori sono sempre più esigenti quando si tratta della loro esperienza di shopping. Per questo motivo l'innovazione nel settore è essenziale. 

Un occhio sul consumatore. 

Come sempre, ci siamo focalizzati sulle esigenze dell'utente e abbiamo identificato ciò che è necessario per un cliente impegnato nel rituale dello shopping in questo momento. L'abbiamo fatto attraverso incontri faccia a faccia in focus group e interviste. 

Da quel momento in poi abbiamo cercato soluzioni tecnologiche che fossero adeguate e già esistenti; abbiamo dato priorità ad un investimento a breve e medio termine fondato sulla convinzione dei nostri clienti su ciò che è appropriato e desiderabile. In questo modo, siamo stati in grado di individuare quali aree erano mature per le opportunità nel campo tecnologico che sarebbe stato trasferibile al contesto dei centri commerciali. 

Il risultato finale è una checklist di soluzioni tecnologiche da implementare in qualsiasi centro commerciale ed è stato progettato, soprattutto, per dare al cliente una migliore esperienza di acquisto.