IntuizioniChatbots, app e dati: come la tecnologia riduce le disuguaglianze

Chatbots, app e dati: come la tecnologia riduce le disuguaglianze

Lo sviluppo di progetti sociali attrae spesso l’interesse di strat-up e investitori; permettendo allo stesso tempo ad acceleratori e fondi di capitale di rischio di coltivare interesse su queste iniziative.

José Manuel Blanco  

Originally Publicado por The MIT Technology Review en español. 

Nonostante i grandi progressi fatti per combattere la povertà nelle nazioni più in difficoltà, le Nazioni Unite affermano: “ Disuguaglianza e disparità nell’accesso ai servizi di sanitari, di educazione e altri asset di produzione continuano ad esistere tutt’oggi. Per tentare di rispondere a queste difficoltà, le Nazioni Unite hanno sviluppato la SDAs (Sustainable Development Goals) con l’obbiettivo di eliminare le suddette ingiustizie e prendere cura del nostro pianeta.   

In questo contesto, l’implementazione di soluzioni tecnologiche può essere d’aiuto per eliminare barriere economiche, xenofobe e d’accesso ai servizi di base che aumentano la disuguaglianza tra i cittadini.   

Imprenditori e start-up propongono tecnologie sempre più responsabili ed eticamente corrette ad una società che richiede “un maggiore impatto sociale” secondo il Business Observatory for Inclusive Growth della fondazione spagnola Codespa. La fondazione afferma che “ le compagnie non possono rimanere cieche di fronte a disuguaglianza e ingiustizia” e che i recenti trend tecnologici della quarta rivoluzione industriale “possono essere utilizzati per combattere le disuguaglianze e per avere un maggiore impatto sulle ODS”.    

Tech For Good: come rendere la tecnologia più umana  

Lo sviluppo di  ODS in quattro macro-aree -cibo e agricoltura, città, energia e materiali e sanità e benessere- corrisponde a 12 trilioni di dollari in opportunità di mercato per il 2030 secondo Better Business, Better World Report of the Business and Sustainable Development Commission.  

Una delle iniziative in questa direzione è Tech For Good Madrid, che promuove lo sviluppo di tecnologie per la risoluzione di problematiche sociali e ambientali. L’obbiettivo del progetto è quello di disseminare idee per impattare positivamente la comunità e portare insieme persone che condividono visioni simili come investitori e acceleratori. Durante un primo meeting, la comunità Tech For Good ha presentato esponenti delle piattaforme Lazzaro, che hanno raccolto fondi per ONG attraverso la blockchain, o Formidabile, che si occupa di vendita di prodotti locali.   

Aiutare la società con l'innovazione 

Anche le compagnie di consulenza mirano a rendere le tecnologie più umane. Opinno.ORG è un iniziativa, fondata nel Giugno del 2019, di varii impiegati di Opinno per “rendere il mondo un posto migliore; una passione che va di pari passo con il ruolo che Opinno  gioca nel generare un impatto sociale e ambientale” spiega Mariana Palacios, consulente di strategia ed innovazione.  

Il team promuove volontariato, innovazioni sostenibile di progetti e fornisce consiglio alle organizzazioni. “Siamo pronti a collaborare con coloro che ricercano sinergie e portano valore alla nostra organizzazione condividendo le nostre risorse d’innovazione e tecnologiche” afferma Claudia Azùa, consulente di strategia ed innovazione. Al momento, Opinno sta collaborando con la fondazione Integra con lo scopo di ridurre le disuguaglianze delle persone affette da disabilità e offrire loro supporto nella ricerca di occupazione lavorativa. Grazie all’iniziativa digitale da parte di Por Talento, 30 studenti di Madrid, Barcellona e Valencia stanno seguendo corsi online di programmazione web dopo aver seguito precedentemente corsi sulle nozioni base di C# e Java.  

Curso de Programación para no programadores del Programa Por Talento Digital - YouTube 

Opinno.ORG è emerso durante una conversazione con alcuni alunni che hanno individuato un “elemento sociale comune” che desiderano promuovere, secondo la consulente Sara Alonso. Il fondatore e CEO della compagnia Pedro Moneo, lo definisce come “l’impatto sociale di Opinno”. “ Il nostro obbiettivo è utilizzare l’innovazione per generare opportunità per i più sfortunati e per contribuire alla sostenibilità del pianeta”.  

Protesi a buon mercato e 'applicazioni' per studiare 

Utilizzare tecnologie innovative per eliminare le disuguaglianze è diventato un argomento di grande interesse per giovani imprenditori, come dimostrato ogni anno da diversi vincitori di MIT Technology Review Latin America Innovators Under 35. Nel 2018 Paola Villarreal , analista messicana, venne premiata per il suo progetto Data for Justice. Visualizzando alcuni dati sulla mappa di Boston, Stati Uniti, scoprì un collegamento tra gli arresti per possesso di marijuana ed altri narcotici con la proporzione di residenti non-caucasici. La tecnologia da lei proposta evidenziò la presenza di alti livelli di pregiudizio correlati agli arresti e circa 20.000 arresti furono annullati. Tutt’ora Villareal continua a lavorare all università di Harvard per portare alla luce i collegamenti tra giustizia, dati raccolti e disuguaglianze. 

Altri innovatori come Eric Dijkhuis (Paraguay) e Rodrigo Salazar (Peru), spiccano per aver utilizzato tecnologie di stampa 3D per la creazioni di protesi a basso costo. Matheus Goyas (Brasile) ha sviluppato AppProva, un app per aiutare gli studenti brasiliani di istituti pubblici ad ottenere risultati migliori ai test per l’accesso alle università. Sempre in Brasile, Michael Kapps ha sviluppato un chatbot per essere utilizzato in consultazioni mediche per i pazienti che non hanno facile accesso a professionisti. 

Prevenire la criminalità e le malattie che colpiscono i più vulnerabili 

Il potere dei macro dati per ridurre le disuguaglianze è stato compreso, oltre che da Villarreal, anche da alcune università e organizzazioni internazionali. L MIT e l’università di Harvard, hanno sviluppato il progetto Data-Pop Alliance. Un progetto che coinvolge attivisti e ricercatori per utilizzare i big data per migliorare la vita della popolazione. Tra i suoi progetti troviamo OPAL (Open Algorithms), che utilizza dati e indagini sulle percezioni di sicurezza per rilevare e prevenire la criminalità in Colombia. 

Con la tecnologia sotto i riflettori a causa della raccolta di dati che le aziende fanno o gli effetti negativi che può avere sulla nostra vita personale e sociale, ci sono progetti che lo utilizzano per porre fine alle disuguaglianze economiche e sociali. "Se abbiamo la capacità di fornire valore attraverso l'innovazione e la tecnologia al settore privato, possiamo farlo anche per i meno fortunati”, afferma il consulente di strategia in Opinno.ORG Alejandro Rodríguez. In breve, la tecnologia è uno strumento a nostra disposizione per rendere il mondo un luogo più equo.